Titolo del progetto
goAll!

Cliente e funzione committente
Allianz - Vertice Aziendale

Anno e durata progetto
ottobre 2010 - in corso

Destinatari
45 change promoters e circa 4000 dipendenti Allianz Italia


Obiettivi del progetto:
- Supportare il processo di change management avviato da Allianz
- Formare i change promoter e coinvolgere e attivare tutto il personale Allianz


Articolazione del progetto:
La prima fase del progetto, giocata sul piano del coinvolgimento e della comunicazione, è stata indirizzata al lancio "emozionale" del progetto goAll!, teso a favorire l'ingaggio individuale, il gioco di squadra e il miglioramento della performance aziendale attraverso la crescita di consapevolezza e responsabilità verso il risultato complessivo come sommatoria della crescita di quello dei singoli.
Per far nascere curiosità e interesse intorno all' iniziativa aziendale, si è utilizzata la metafora cinematografica quale veicolo per indicare il risultato finale (il film) come output del lavoro di una numerosa e articolata serie di protagonisti (regista, sceneggiatori, attori, gli attrezzisti, tecnici, ecc).
La seconda fase è stata indirizzata alla formazione dei change promoter quali figure di supporto al management nella diffusione delle informazioni e quali protagonisti nel percorso di informazione/formazione che ha poi coinvolti in una giornata di workshop tutti i dipendenti di Allianz Italia. Il percorso formativo si è quindi articolato in tematiche di public speaking e sulla di facilitazione nella gestione delle giornate di workshop del progetto goAll!

L'ultima fase del progetto ha visto la realizzazione di circa 50 giornate di workshop in cui i tutti i partecipanti hanno prodotto un out put che raccoglieva le loro riflessioni e gli spunti realizzativi attorno alle parole chiave del progetto di change management: cliente, comunicazione, efficienza e imprenditorialità. E' stata mantenuta la metafora cinematografica con il doppiaggio di spezzoni di film, consentendo una restituzione di forte impatto e coinvolgimento.


Tutto il materiale prodotto nel corso delle giornate di workshop (gli spezzoni cinematografici doppiati) costituirà elemento base per azioni di "rilancio" nella comunicazione interna nella seconda fase del piano di change management aziendale



Fattori di successo
- Forte coinvolgimento dei professionisti Coreconsulting nella fase di definizione degli obiettivi del processo, condivisione e tuning continuo col cliente nelle fasi di ideazione, progettazione e realizzazione delle singole iniziative
- Affiancamento dei change promotor nella gestione delle giornate di workshop
- Utilizzo di più canali e modalità nello sviluppo del piano di comunicazione e di realizzazione dei workshop: video teaser, video CEO, casting game, banner, allestimento a forte impatto emotivo (pellicole, gigantografie, immagini, ecc) delle principali sedi Allianz